2017: noi ci siamo. E tu? La presenza è importante. Meglio se online.

Posted on

Presenza onlineParole come “presenza online”, “digitale”, “ecommerce”, “social” sono all’ordine del giorno, ma…

…in quanti si sono realmente convertiti alla dura legge del web?

Sono giunta a questa riflessione… mentre stavo prenotando le prossime vacanze estive!

Ma andiamo con ordine e consentimi un breve riassunto.

Causa la sempre più crescente difficoltà nel trovare una sistemazione vacanziera (destinazione: montagna, nel periodo più caotico dell’estate, nella regione più invasa da Italiani, stranieri e produzioni cinematografiche), ho deciso di giocare molto in anticipo: in autunno. Giusto il tempo di lasciar partire gli ultimi turisti, dar modo agli albergatori (e simili) di risistemare le camere e via.

Navigando attraverso motori di ricerca regionali, zonali, valligiani, APT, portali e chi più ne ha più ne metta, mi sono accorta che ancora molte strutture ricettive appaiono solo nelle pagine dei portali del turismo anziché su un proprio sito web  o, se ce l’hanno, è in versione…vintage, cioè con grafiche e impaginazioni risalenti agli albori della programmazione (FrontPage e dintorni).

Informazioni parche, foto scarsamente utili (se sto cercando un appartamento mi piacerebbe vedere le foto degli interni, quelle degli animali da cortile mi rallegrano ma non mi aiutano nella scelta);  insomma come a dire “io sono online, ma accontentati”.

A me sfugge il vantaggio di esserci in questo modo. E a te?

Non parliamo degli account social! Se c’è la pagina Facebook , e ripeto se, spesso riporta post stagionali, quindi con pubblicazioni quattro volte l’anno (e meno male che vengono mantenute tutte le stagioni).

Essere sul web e sui canali social può piacere o non piacere.

Tu puoi decidere se esserci o meno, come persona. Se però hai un’attività non c’è storia: devi essere presente, che ti piaccia o no.

Puoi scegliere su quale canale promuovere il tuo prodotto/servizio, ma Facebook è praticamente d’obbligo!

Tutti sono lì ed è lì che tutti ti verranno a cercare, forse prima ancora di cercare il tuo sito web.

Fino a poco tempo fa esisteva il buon passaparola, quando serviva un servizio/un prodotto come prima cosa si attingeva dal giro delle conoscenze per sapere, conoscere.

Ora questo sistema è diventato il “passo successivo”: prima si ricerca sul web e poi si chiedono le opinioni.

Ma la prima mossa è vedere chi sei, come ti presenti, cosa dici, cosa offri.

Ecco perché è importante avere un proprio sito web ben impostato e scritto correttamente, e le pagine social con contenuti  di qualità, esaurienti, anche divertenti, perché no?, purché postati se non tutti i giorni, almeno 3/4 volte a settimana. Di certo non stagionali.

E’ vero, questo è un lavoro che occupa un sacco di tempo, ma esistono strumenti che sono un valido aiuto per impostare le pubblicazioni in anticipo.

Oltre ai conosciutissimi Hootsuite e Buffer, recentemente io ho scoperto Postpickr che sto provando in questi giorni e mi sembra che abbia qualcosa in più rispetto agli altri.

Innanzitutto, è una piattaforma totalmente italiana, per cui se non mastichi bene l’inglese, hai già risolto un problema.

In più ha delle funzionalità niente male:

1 – Puoi gestire più account da un unico…account! Scusa il gioco di parole, mi spiego  meglio. Poniamo il caso che tu abbia due attività ben distinte che non hanno nulla a che fare l’una con l’altra, per esempio, una per il lavoro ed una per il tuo hobby, quindi hai due pagine Facebook , due account Twitter, ecc.

Da un unico account di Postpickr puoi gestire entrambe le programmazioni, perché ogni attività viene vista come un “progetto” a sé, di conseguenza per ogni progetto puoi attivare una diversa programmazione.

2 – Puoi impostare il Calendario Editoriale direttamente sulla piattaforma e lo puoi tenere costantemente sott’occhio.

3 – Se hai dei blog/rubriche preferiti, dei quali solitamente condividi gli articoli, puoi inserire il loro URL e programmare la condivisione dei nuovi post perché vengano condivisi sui tuoi profili al momento della loro pubblicazione oppure quando lo decidi tu, il giorno che vuoi, nell’ora che vuoi, anche più di una volta.

4 – Hai la panoramica delle tue pagine social con analisi e statistiche della composizione della tua audience, della performance dei post pubblicati, la copertura e le visualizzazioni.

5 – E’ graficamente piacevole, facile ed intuitivo.

Come ti ho detto, sono in fase di test, ma l’inizio mi piace molto.

Naturalmente, per quanto questi tools siano una mano santa per consentire visibilità e presenza online costante di un business, la ricerca di contenuti e l’impostazione della programmazione sono comunque attività alle quali devi dedicare il tuo tempo.

Ma cosa fare quando questo tempo non ce l’hai, non riesci a ritagliartelo tra i tuoi mille impegni?

Hai almeno due possibilità: puoi cercare la soluzione online (ma guarda!) oppure usare il tuo buon senso (imprenditoriale): delega ad un’Assistente Virtuale !

Utilizzi i social media per la tua attività? Ma tu sei social?

 

 

Susanna

Susanna

Assistente Virtuale at Active & Virtual
Dopo una pluriennale esperienza come Executive/Personal Assistant e un licenziamento ho deciso che era arrivato il momento dei grandi cambiamenti: sono diventata Assistente Virtuale, una professione che ho creato su misura per me.
Susanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top