Assistente Virtuale: quasi quasi Business Angel

Posted on

Business AngelBusiness Angel se tradotto letteralmente significa Angelo del Business… quindi un’Assistente Virtuale!

 

Lo giuro fino a poco tempo fa non sapevo cosa fosse un Business Angel. Quando ho letto questo termine per la prima volta in un post, prima di conoscerne l’esatto significato, ho pensato che fosse un altro modo di indicare un’Assistente Virtuale!! Poi, proseguendo nella lettura dell’articolo, ho capito che si stava parlando di tutt’altro.

Business AngelI Business Angel, generalmente, sono ex titolari di impresa, manager in pensione o in attività, liberi professionisti che hanno il gusto della sfida imprenditoriale, il desiderio di poter acquisire parte di una società che operi in un business, spesso innovativo, rischioso ma ad alto rendimento atteso, con l’obiettivo di realizzare nel medio termine, 5-7 anni, delle plusvalenze dalla vendita, parziale o totale, della partecipazione iniziale. I Business Angel sono quindi degli “uomini di impresa”, dotati di un buon patrimonio personale ed in grado di fornire all’impresa, sia in fase di start up, sia in fase di sviluppo, preziosi consigli gestionali e conoscenze tecnico-operative, oltre a una consolidata rete di relazioni nel mondo degli affari. Il rapporto che si viene a creare tra l’Angel e l’imprenditore è squisitamente spontaneo e basato sulla fiducia (fonte Wikipedia).

Però, analizzando bene la descrizione, non trovi anche tu che ci siano dei punti in comune con una AV?
Anche una AV può essere una ex (dipendente, per esempio) e sicuramente è una libera professionista con il gusto della sfida imprenditoriale. Anche una AV può fornire ad un’impresa le proprie conoscenze che le permettono di gestire ciò che l’imprenditore non riesce a gestire. Anche tra una AV e l’imprenditore il rapporto è basato sulla fiducia.
Inoltre, come ho detto all’inizio, il significato letterale di Business Angel è Angelo del Business: non è una definizione adatta per indicare una AV??
Così come l’Angelo del Focolare si occupa delle mille cose da fare di una casa, l’Angelo del Business si può occupare delle mille cose da fare di un’attività, di un ufficio (bè, diciamo di almeno 999)!

Per esempio, cosa può fare per una start up?

Se la start up ha degli uffici una AV può occuparsi di tutta la contrattualistica per luce, gas, acqua, comunicazioni al Comune di residenza, preparare i biglietti da visita, tenere sotto controllo le email, sia quelle generiche che quelle “legal” che arrivano sulla PEC (Posta Elettronica Certificata) che è obbligatoria.
Se la start up non ha degli uffici (cosa non impossibile, ecco perchè sono nati gli spazi di coworking), una AV può diventare il “domicilio legale” della start up, quindi ricevere la posta e provvedere ad inoltrarla al diretto interessato…oltre naturalmente ad occuparsi di tutte le altre attività che ruotano intorno al “day-by-day” online aziendale.

L’obiettivo principale di chi fonda una start up è di far conoscere la propria nuova realtà, pianificarne il futuro, redigere il business plan, presentarlo ad investitori e potenziali clienti: la mole di lavoro è tanta.
E’ fondamentale essere organizzati: avere un’agenda sempre aggiornata, biglietti da visita mai mancanti, un database che raccolga i nomi delle persone incontrate e ricordarsi quali azioni devono seguire a questi incontri, tenersi al corrente sugli incontri di networking oppure organizzarne uno….e questo fa parte delle 999 cose di cui si può occupare una AV.
Non credi dunque che il termine Business Angel possa adattarsi anche ad un’Assistente Virtuale??

Susanna

Susanna

Susanna

Assistente Virtuale at Active & Virtual
Dopo una pluriennale esperienza come Executive/Personal Assistant e un licenziamento ho deciso che era arrivato il momento dei grandi cambiamenti: sono diventata Assistente Virtuale, una professione che ho creato su misura per me.
Susanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top